LUOGHI MAGNIFICI NELLA TERRA DI GENGIS KHAN

Programma di viaggio "MONGOLIA"

2 AGOSTO – 1°GIORNO
Ritrovo all’aeroporto di Milano Malpensa e disbrigo delle formalità di imbarco. Partenza alle ore 12.10, volo con scalo destinazione Ulan Bator. Cena e pernottamento a bordo.

3 AGOSTO – 2°GIORNO
Arrivo in aeroporto ad Ulan Bator alle ore 5.40, disbrigo delle formalità doganali ed incontro con la guida.Trasferimento in hotel. Dopo pranzo visita a Sukhbaatar Square, la piazza centrale, chiamata così in onore dell’eroe rivoluzionario Damdiny Sukhbaatar, che nel 1921 dichiarò l’indipendenza dalla Cina. Visita al monastero di Gandan, il principale monastero della Mongolia costruito circa 300 anni fa. Qui potrete vedere i monaci in preghiera e l’impressionante statua dorata di Migjid Janraisig. Cena e pernottamento.

4 AGOSTO – 3°GIORNO
Partenza in automezzo per Amarbayasgalant con sosta alla città di Erdene, la più grande città della Mongolia. Nel tardo pomeriggio arrivo nella provincia di Selenge, a nord-ovest della Mongolia e visita del monastero di Amarbayasgalant il cui nome significa “monastero della quieta felicità”. Questa straordinaria costruzione di 300 anni si erge con orgoglio vicino al fiume Selenge, ai piedi del Monte Burenkhan. Dallo stile principalmente cinese, con influenze mongole e tibetane è uno dei tre più grandi monasteri della Mongolia. Pernottamento in Gher.

5 AGOSTO – 4°GIORNO
Prima colazione e partenza verso il lago Ugii, situato nella steppa è uno dei laghi più grandi della Mongolia, ricco di pesci e di fauna che creano un’incredibile bellezza naturale. Il pomeriggio trascorrerà sulle rive del lago prendendo parte a diverse attività tra cui l’avvistamento di uccelli, passeggiate a cavallo, a dorso di cammello o infine nuotando nelle calde acque estive del lago. Pernottamento in Gher.

6 AGOSTO – 5°GIORNO
Continuazione del viaggio verso le sorgenti termali di Tsenkher situate in una piacevole area boschiva verdeggiante a 27 km a sud della città di Tsetserleg, nel centro della provincia di Arkhangai, dove ci fermeremo per visitare un museo locale. Ci sono molti vecchi vulcani, che spiegano la presenza di questa fonte di acqua calda che scorre tutto l’anno a 1860 metri sopra il livello del mare. Sono stati allestiti campi di yurta con attrezzature e bagni con una temperatura meno calda per i viaggiatori, ma anche per i nomadi e gli abitanti di Ulan Bator che sono molto appassionati a questi bagni. Le sorgenti termali di Tsenkher hanno proprietà curative in particolare sulle malattie articolari e le malattie del sistema nervoso. Potrete fare un bagno in queste piscine termale o passeggiare nei boschi. Pernottamento in Gher.

7 AGOSTO – 6°GIORNO
Partenza per Karakorum e il monastero-museo buddista di Erdene Zuu, il più antico monastero della Mongolia costruito alla fine del XVI° secolo sui ruderi di Kharkhorin, l’antica capitale, e circondato da un centinaio di stupa. Fu il primo grande monastero buddista della Mongolia e far parte del sito del patrimonio mondiale intitolato Orkhon Valley Cultural Landscape. Pernottamento in Gher.

8 AGOSTO – 7°GIORNO
Dopo la colazione proseguimento verso il monastero di Onghiin, recentemente restaurato. Sistemazione in un campo gher poco distante dal monastero. Nel pomeriggio, visita del tempio. Fondato nel 1760 sulle rive del fiume Ongi, era uno dei più grandi e importanti monasteri della Mongolia, con 2 complessi uno a nord e uno a sud dell’omonimo fiume, collegati da un ponte di cui restano le fondamenta. Pernottamento in Gher

9 AGOSTO – 8°GIORNO
Partenza al mattino attraverso le vaste steppe del deserto del Gobi del sud, la regione più grande della Mongolia, che offre molte attrattive per il viaggiatore. Arrivo al Gobi Nomad Lodge dove sarete accolti dal nostro personale locale. Dopo il pranzo partenza in fuoristrada verso la Valle di Yol nel Parco Nazionale Gurvansaikhan, rifugio di 250 specie di uccelli tra cui avvoltoi, fagiani e usignoli e alcuni rari mammiferi come l’argali, l’ibex siberiano, la volpe, la lince, il cammello selvatico e la gazzella dalla coda nera e soprattutto il leopardo delle nevi e l’orso del Gobi. Sosta al Natural History Museum per una visione generale della flora e della fauna della zona. Cena e pernottamento in hotel.

10 AGOSTO – 9°GIORNO
Dopo la colazione partenza in fuoristrada per il Parco Nazionale di Khongoryn Els per un’escursione sulle dune di sabbia più alte e spettacolari della Mongolia, alcune delle quali arrivano fino a 800 metri di altezza. Queste dune sono chiamate “dune che cantano” poiché quando si alza il forte vento del deserto producono un suono particolare. Escursione in cima alle dune per ammirare il paesaggio. Isolate dal resto del paese, le Singing Sands sono il segreto meglio custodito per mille anni nella storia della Mongolia. Pernottamento in Gher Camp.

11 AGOSTO – 10°GIORNO
Al mattino visita al sito dei petroglifi Kogitsgait Petroglyphs che risalgono dell’età del bronzo (4000-3000 a.C.) e sono splendidamente scolpiti su molte rocce sulla cima di una montagna sacra. È facile trovare le pitture rupestri poiché sono sparse sulle rocce tutt’intorno. La zona è molto rocciosa e può essere scivolosa da scalare, ma seguendo attentamente un sentiero, è possibile raggiungere la cima per vedere questi meravigliosi dipinti rupestri. Verrà poi fatta visita ad una famiglia di pastori nomadi per conoscere il loro stile di vita quotidiano. A seguire ritorno al Gobi Nomad Lodge dove potrete godere il silenzio e la tranquillità nella splendida cornice del deserto del Gobi. Cena e pernottamento in hotel.

12 AGOSTO - 11°GIORNO
Dopo la colazione partenza con guida per il sito di Bayanzag, conosciuto come “le rupi fiammeggianti” per le sue brillanti rocce dalle forme incredibili che al tramonto assumono colori fiabeschi. In questa zona, nel 1924, la spedizione americana di Chapman ha fatto le più grandi scoperte paleontologiche trovando un’impressionante quantità di reperti tra cui uova e scheletri interi di dinosauri appartenenti a molte specie sconosciute fino ad allora. Cena e pernottamento al Gobi Nomad Lodge.

13 AGOSTO – 12°GIORNO
Al mattino trasferimento all’aeroporto locale e volo per Ulan Bator. Sistemazione in albergo e tempo libero. La sera cena e show di danza folkloristica locale. Pernottamento in hotel.

14 AGOSTO – 13°GIORNO
Ore 4.00 trasferimento in aeroporto e partenza per Milano Malpensa alle ore 7.05 con arrivo alle ore 13.40. Fine del viaggio.

Comprende

  • Voli A/R da Milano con scalo e volo interno come da programma
  • 1 bagaglio da 20 kg + 1 bagaglio a mano
  • Visto d’ingresso, Entrate, permessi e tasse in Mongolia
  • Trasferimenti con mezzi privati e visite come da programma
  • Sistemazione per 3 notti in hotel 4 stelle a Ulan Bator
  • Sistemazione per 3 notti al Gobi Nomad Lodge
  • Sistemazione per 6 notti in Gher privata. Trattamento di pensione completa bevande escluse
  • Biglietti d’ingresso per le visite indicate nel programma
  • Assicurazione assistenza medica ed annullamento viaggio
  • Guida in lingua italiana
  • 1 bottiglia d’acqua al giorno
  • Kit da viaggio ed accompagnatore Tourismando.

Non comprende

  • Tutto quanto non espressamente indicato sotto la voce “COMPRENDE”
Dettagli viaggio
Versione PDF

MONGOLIA

ITALIA
Le tradizionali yurte di feltro, ove accedendo al loro interno ci si immedesima nello stile di vita di una famiglia nomade, tra abbai di cani e fumanti focolari in uno scenario montano magnifico, di natura incontaminata, di storia millenaria e tradizioni antichissime.

quota   3.900,00€ a persona (min. 10 partecipanti)  
iscrizione   Gratuita
min. partecipanti   10 persone
durata   giorni

partenza

02-08-2020

13 giorni

rientro

14-08-2020


AVVERTENZE:
La quota si riferisce ad una sistemazione in camera doppia.
Qualora non si dovesse raggiungere il numero minimo di 10 partecipanti verrà rimborsata la quota versata.